Quota

Gratuito

Data e modalità

– -

Orario

Chi non innova non fa errori, ma sbaglia. Le organizzazioni si confrontano infatti con la necessità di sviluppare nuovi prodotti e nuovi modelli di business, qualche volta solo per “esplorare” opportunità, più spesso per un saggio orientamento ad una competitività nel lungo termine. Nel fare questo, imprenditori e manager e si confrontano a diverso titolo con gli errori e con le loro conseguenze. 

Nell’incontro affronteremo il tema dell’errore “scavando” sotto la superficie del “senso comune”, alla ricerca degli ingredienti strategici e organizzativi che contribuiscono a renderlo davvero “fecondo”.  Che cosa insegna la storia di prodotti più o meno clamorosamente “sbagliati”?  In quali tipi di innovazione l’errore permette realmente di apprendere? Esistono metodi “non occasionali” che permettono di rendere sistematico l’apprendimento, per “orchestrare l’innovatività” dell’organizzazione? 

PH: SPARK, credit Daan Roosegaarde, www.studioroosegaarde.net

Programma

Marina Pezzoli, Ad Niuko Innovation & Knowledge

Massimiano Bucchi, Professore ordinario di Scienza, Tecnologia e Società all’Università degli Studi di Trento

Alessio Cuccu, Materials engineer proficient in Foresight, Design Thinking, Design Sprint, Lean & Agile, Project Management, Sustainability & LCA, Circular Economy, R&D

Leonardo Testolin, Responsabile Sviluppo Nuovo Prodotto, Tonello S.r.l.

Manuela Levorato, Primatista italiana metri 100 e vice Presidente FIDAL Veneto

Modera

Fabio Pierobon, specialist imprenditorialità, managerialità, innovazione

Iscrizione all'evento

Learn from mistakes: l’errore come occasione di apprendimento nelle organizzazioni

Continua a seguirci per scoprire i prossimi eventi in programma!

Compila il form e ti aggiorneremo sulle nostre iniziative

Quota Gratuito
Appuntamento

Cerca